[PROLOGO] Capitolo 5 - I sei universi - Finale

16.03.2020

Gli unici a salvarsi furono quelli che non presero parte alla rivolta (come Veneris, a capo dell'Orca) e il comandante Maverick, che però perse tutti i suoi poteri da Soulworker come conseguenza diretta di questo evento, ed ancora la notte si sogna di fare la stessa fine dei suoi compagni fritti vivi (come le uova, è per questo che Maverick ne ha paura) ed è segnato da un disturbo da stress post traumatico permanente e quindi è incapace di ottenere di nuovo i suoi poteri.

Si salva anche Tenebris, che fu gravemente ferito, perdendo la giustizia in cui credeva, ed iniziando ad avere semplicemente desiderio di potere, perché cominciò a pensare che è la persona con più potere che decide cos'è la giustizia. Da quel giorno, iniziò a preparare un secondo piano per distruggere definitivamente la SFL insieme a Kent, il suo potere iniziò nuovamente a basarsi sulla Sin Force.

Approfittando della morte di maggior parte della forza militare della SFL, i Bashai sfondarono le linee di difesa di Cloudream, arrivando a mettere assedio alla città fortezza di Grace. La NED iniziò a vendere armi sia alla SFL sia ai Bashai (in segreto) durante questo assedio.

I sei Desire Worker di Kent continuarono a uccidere ogni cosa che si muoveva dentro ad esso, ad accumulare sempre più Sin Force, e diventare sempre più forti. Roska, per evitare che la loro esistenza creasse ancora più scompiglio nei suoi piani, intervenne direttamente, entrando dentro al Grande Vuoto per la prima volta, sconfiggendo tutti e sei i Desireworker, ma indebolendosi, dato che dovette attingere non solo dai suoi poteri, ma anche a buona parte di tutta la Soul force presente sul pianeta (non ne rimaneva tanta dato che lei aveva ucciso quasi tutti i Soulworker).

Una volta decretata la sua vittoria, Roska decise non solo di sfruttare il fatto che i DesireWorker avrebbero perso la memoria se usciti dal Grande Vuoto (cosa che non le era sfuggita quando fu scacciato Tenebris), ma seppur senza memoria, averli tutti e sei in Cloudream rappresentavano una minaccia ai suoi piani. Decise di andare contro il volere di Dio e creare altri sei universi, e di mettere tutti e sei Desire worker senza memoria in essi.

Le conseguenze di questa enorme distorsione nel continuum spazio-temporale furono devastanti, e portarono alla nascita di un secondo Grande Vuoto (di cui ancora non abbiamo tante informazioni) in ogni universo, e cambiamenti ancora più grandi, ovvero la nascita di Chii Aruel nell'universo originale, la creazione di Suzie da parte della NED Company e quindi il successo del piano di creazione di Soulworker artificiali nella Ruin Fortress (chiamati Blood Soulworker) e la promozione di Naomin come uno dei comandanti dei Bashai, che avvenne in tutti e sette gli universi. 

Avendo capito che gli universi separati non potevano durare più di tanto come toppa per la crescente entropia rispetto ai piani di Dio senza il suo intervento, iniziò ad agire molto più spesso nel primo universo.